Esperienze dei Pazienti

Attacchi di panico, Disturbi d'ansia, Sessuologo a Cagliari, San Gavino Monreale e Sanluri

I pazienti raccontano....

 

LA PSICOTERAPIA SESSUOLOGICA NEL VAGINISMO

Il Vaginismo è stato per me... " il sonno più totale " ma, grazie alla psicoterapia e soprattutto a voi, c'è stato finalmente... il risveglio e la tanto attesa “RINASCITA”. Neanche mille parole possono descrivere tutta la felicità che traspare dai miei occhi e dal mio sorriso.

Con affetto,

Sofia


Terapia integrata per ansia da prestazione

 

Prima di raccontare la mia esperienza vorrei partire da una lezione che ho imparato e un consiglio da dare a tutti coloro che hanno bisogno di un aiuto in merito all'ansia da prestazione: non esistono ricette magiche o soluzioni immediate che risolvano il tutto e nel giro di un minuto.

Ero bloccato da anni (ne ho 37) in comportamenti errati e pensieri sbagliati e quindi è quasi impossibile pensare che ci sia un "mago" che con la bacchetta magica risolva tutto.

La bella notizia però è che con l'aiuto del dottor Cristian Livolsi è possibile attuare un cambiamento graduale e costante del proprio io fino ad arrivare un giorno a dire: mio Dio, sono libero di essere me stesso ed esprimere le mie emozioni!

Come già anticipato ho iniziato il mio percorso con i dottori per un problema di ansia da prestazione.

È una cosa di cui ho sempre sofferto e che a causa di una situazione relazionale difficile si era acutizzata ed ero bloccato.

Ricordo che dopo la prima seduta ho pensato: tutto qui? Niente soluzioni immediate o ricette magiche? E invece seduta dopo seduta, fra esercizi e tecniche di rilassamento ho capito che gradualmente ero io che stavo cambiando e che l'ambito sessuale è solo un aspetto del problema ma soprattutto che l'ansia da prestazione non si combatte: l'unica lotta da intraprendere è quella con se stessi, prendendo un respiro, accettando se stessi e i propri limiti e per convincersi che migliorare si può eccome!

Ora sono qui, dopo solo pochi mesi, una persona un po' diversa da come ero, con più autostima e molta meno ansia. Sono libero di agire, di esprimere quello che sento e di non avere paura di sbagliare o fallire.

Posso solo dire "grazie di cuore" al Dott. Livolsi per avermi preso per mano e poi lasciato andare.

Sergio

Terapia di coppia: non è mai troppo tardi.

 

 

Siamo una coppia che da poco ha superato i 60 anni. Sposati giovanissimi, abbiamo insieme affrontato con entusiasmo la vita matrimoniale anche in momenti non particolarmente felici. La famiglia, il lavoro e gli impegni sociali ci coinvolgevano tanto da lasciarci sempre meno tempo per noi e la nostra intimità, che a lungo andare diventava monotona, spegnendo progressivamente il desiderio e l'attrazione reciproca. Raggiunta la pensione quasi contemporaneamente, e passando più tempo insieme, ci siamo resi conto che la nostra intesa doveva ripartire dai sentimenti ormai dimenticati, ma da soli non potevamo farcela.

I nostri comportamenti necessitavano quindi di essere rivisti sia da una figura maschie che femminile.

Così ci siamo rivolti al dottor Cristian Livolsi che ci ha seguito da subito in un percorso di terapia di coppia, facendoci riscoprire le nostre personalità e indirizzandoci verso la riscoperta dei nostri corpi, del nostro modo di rapportarci e della nostra autostima.

Ora nella nostra vita di coppia siamo più sereni, c'è più coinvolgimento e soddisfazione reciproca.

Un disturbo d'ansia che non mi lasciava pace.

 

 

Ero da anni che meditavo di fare una psicoterapia ma puntualmente, vuoi il costo, vuoi il disagio, vuoi mille motivi che mi auto-sabotavano non riuscivo mai a prendere in mano la cosa. Il tutto ha avuto il culmine quando in preda ad un attacco di panico sono finita in pronto soccorso. Ormai non potevo quasi più uscire di casa. Tutto mi faceva paura. Anche la mia stessa ombra. Da qui ho mi sono decisa a prendere in mano la cosa e a contattare il Dottor Cristian Livolsi. E' stato un percorso difficile e intenso. Ho scoperto me stessa e alcuni tratti del mio carattere che mi impedivano di uscire e di accettarmi. Mi sono finalmente ripresa in mano la mia vita. A un anno dalla terapia ho solo una leggera sensazione di ansia che però neanche più mi infastidisce. E' come se avessi iniziato a vivere con un corpo diverso. L'unico mio cruccio è non aver preso dei provvedimenti prima ed essere arrivata a 41 anni prima di fare una psicoterapia. Grazie Cristian. 

 

Maria.