Consulenza psicologica

La consulenza psicologica è un modo per chiedere aiuto in momenti di difficoltà personale. Il disagio psicoemotivo può avere forme ed entità diverse, traducendosi in periodi momentanei di malessere o in situazioni più complesse e durature. Quando un disturbo o un problema interferisce con il normale svolgimento delle attività della vita quotidiana – nelle relazioni, in famiglia, sul lavoro o negli studi –, la persona in difficoltà può rivolgersi a uno psicologo professionista. La consulenza psicologica può essere mirata alla definizione e soluzione di problemi specifici, alla presa di decisioni, ad affrontare momenti di crisi.

 

I problemi più frequenti

Le situazioni problematiche più comuni che spingono una persona a richiedere una consulenza psicologica sono:

  • stati di ansia
  • difficoltà relazionali e interpersonali
  • difficoltà nella comunicazione delle proprie idee ed emozioni
  • momenti critici come gravidanza, malattie, pensionamento, lutto
  • crisi o separazione di coppia
  • difficoltà di comunicazione e relazione con i figli.

 

A chi si rivolge la consulenza psicologica

Gli studi di psicologia e i consultori familiari offrono servizi di:

  • consulenza individuale
  • consulenza di coppia
  • consulenza familiare
  • consulenza di gruppo o di contesto (si creano dei gruppi sulla base di un problema o di una condizione comune: ludopatia, del tabagismo e altre dipendenze, comunicazione interpersonale, orientamento scolastico e lavorativo).

 

Le fasi della consulenza psicologica

Come osserva la dottoressa Lucia Cirigliano, psicologa a Bergamo, nelle prime fasi della consulenza psicologica è importante che il paziente si faccia alcune domande

  • Perché ho bisogno dello psicologo?
  • Quanto sono motivato al cambiamento?
  • Quali sono i miei obiettivi?

Motivazione e consapevolezza, infatti, sono essenziali per la buona riuscita del percorso terapeutico. La consulenza ha inizio con due o tre colloqui preliminari, che servono allo psicologo per valutare le difficoltà del paziente, così come le sue risorse interiori. Una volta descritti i sintomi del disagio e ricostruita la storia personale dell’individuo, terapeuta e paziente definiscono insieme degli obiettivi concreti e, per quanto possibile, cercano i definire i limiti di tempo entro cui raggiungerli. È da notare come anche la tecnologia si stia facendo strada nelle relazioni di aiuto e nella gestione del disagio psicologico. 


Tag: Psicologo Cagliari, Psicologo San Gavino, Psicologo Sanluri, Psicoterapeuta Cagliari, Psicoterapeuta San Gavino, Psicoterapeuta Sanluri, Psicoterapia a CagliariDisturbi sessuali Cagliari, Disturbi alimentari Cagliari, Disturbi d'ansia Cagliari. 

consulenza psicologica a cagliari, consulenza psicologica a san gavino monreale, consulenza psicologica a sanluri, psicologo cagliari, psicologo san gavino monreale, psicologo sanluri, psicoterapeuta a cagliari, psicoterapeuta a san gavino monreale, psicoterapeuta a sanluri, sessuologo a cagliari, sessuologo a san gavino monreale, sessuologo a sanluri. Psicoterapia a Cagliari, Psicoterapia a San Gavino, Psicoterapia a Sanluri, hinteland, guarire, guarigione.